Via Pontida, 2 - Legnano
0331 548252
Dal lunedì al sabato 08.00 - 12.30 e 15.00 - 19.30
Sticky
25 Set 2018

La Farmacia Dello Sport

Ce l’abbiamo fatta. Nasce ufficialmente la “Farmacia dello Sport”.

Per anni abbiamo seguito atleti, dispensato consigli, accresciuto il nostro sapere sportivo, frequentato corsi e master per arrivare a questo traguardo.

Abbiamo visto Antonello e Paolo passare dal mezzo ironman al completo.

Tommaso vincere la staffetta svedese nel 2017 e la 4*400 nel 2018 al rientro da un infortunio muscolare.

Marta vincere le ultratrail dell’Alaska e del deserto dei Gobi.

Il grande ciclista Pier vincere, cadere, rompere clavicola e femore, risalire in bici e…tornare a trionfare!

Maurizio sfidare i gradi dei trail nel Tor de Geants e nel UTMB

Fabrizio gareggiare contro se stesso nella LUT (Lavaredo Ultra Trail)

Lo scalatore Dario vincere, abbattersi, risalire in sella e di nuovo combattere.

E tanti altri che verranno citati nei prossimi appuntamenti…

 

18 Set 2018

Vitamina D e performace – 2

Ecco dei problemi comuni a cui puoi andare incontro se non hai sufficienti livelli di questa vitamina:

  • Cattiva salute intestinale. Una cattiva salute intestinale può creare problemi nell’assorbimento di nutrienti. Specialmente per gli ectomorfi quindi, avere una cattiva salute intestinale significa assimilare pochi nutrienti (vitamine, minerali, proteine etc.) PUR mangiando molto. E’ inutile che ti sforzi di mangiare se quei nutrienti non raggiungeranno mai i tuoi muscoli!
  • Atrofia delle fibre di tipo 2 (fibre bianche). Numerose review mostra come un’integrazione di vitamina D aumenta la performance atletica e aumenta la grandezza delle fibre bianche muscolari.
  • Infiammazione e maggiore rischio infortuni. Avere i giusti livelli di Vitamina D aiuta ad avere meno infortuni muscolari e questo è stato provato grazie a studi effettuati su giocatori di rugby.

Avere la vitamina D in giusta quantità può accelerare i tuoi risultati nella definizione muscolare in quanto regola il deposito di massa grassa soprattutto negli endomorfi.

Una giusta quantità di vitamina D contribuisce ad avere livelli di testosterone più alti. Infatti secondo uno studio recente i livelli di questo ormone negli uomini oggi sono il 25% più bassi rispetto a solo 20 anni fa.

Infine, buoni livelli di vitamina D promuovono la crescita muscolare.

11 Set 2018

Vitamina D e performance – 1

Esistono numerose evidenze scientifiche e review che mettono in evidenza il fatto che la vitamina D sia essenziale per la struttura muscolare e la sua ottimizzazione.

All’inizio del XX secolo, si diceva che gli atleti ricorressero alle radiazioni UVB per migliorare le prestazioni rispetto agli avversari.
Più specificamente, negli ultimi anni è stata individuata una relazione tra insufficienza di vitamina D, atrofia delle fibre muscolari scheletriche di tipo II e aumento della deposizione di grasso intramuscolare. È dimostrato che la somministrazione di vitamina D capovolge gli effetti dell’atrofia muscolare negli anziani e aumenta la forza (quindi gli atleti di un secolo fa ci avevano visto giusto).

Negli ultimi anni diversi ricercatori hanno scoperto che il misterioso recettore della vitamina D è un’intera “superfamiglia” di ormoni steroidei, con numerosi e svariati effetti di promozione della crescita a livello genetico (effetti genomici).

La vitamina D viene attivata dal sole con una esposizione di 30 minuti e ¾ della superficie corporea esposta.

Negli alimenti la troviamo:

  • Olio di fegato di merluzzo (1 cucchiaio) 800UI
  • Salmone fresco (85 g) 288UI
  • Tonno in scatola (85 g) 76UI
  • Uova (1 uovo medio intero) 14UI
  • Cereali per colazione fortificati (27 g) 22UI
04 Set 2018

Grasso Addominale e Sottocutaneo

I nostro corpo è composto da massa magra e massa grassa.

La Massa Magra in un soggetto sano e normopeso occupa minimo il 75% del peso corporeo totale. È costituita da acqua totale, proteine totali e apparato muscolo scheletrico che svolgono compiti funzionali, costituzionali, di scambio, di riserva energetica e di trasmissione elettrica.

La Massa Grassa, in un soggetto sano e normopeso, costituisce massimo per i maschi il 20% del peso corporeo totale e per le donne il 25%. Comprende la totalità dei lipidi presenti nel corpo umano, a esclusione dei lipidi essenziali; essi  svolgono una funzione costituzionale, strutturale e sono anche implicati in importanti funzioni di regolazione. In condizione di salute, la componente lipidica è distribuita soprattutto a livello sottocutaneo; in condizione non ottimale, invece, la sua distribuzione può incrementare anche a livello viscerale.

Il grasso sottocutaneo è localizzato immediatamente sotto l’epidermide ed è caratterizzato da cellule adipose di piccole dimensioni e sensibili all’insulina (ormone necessario per l’immagazzinamento degli zuccheri nelle cellule).

Il grasso viscerale è invece localizzato nelle zone profonde dell’addome, attorno agli organi vitali quali fegato, intestino e reni. È un tipo di grasso metabolicamente più attivo rispetto al grasso sottocutaneo (sintetizza infatti molte sostanze biologicamente attive, come adipochine pro infiammatorie e ormoni) ed è composto da adipociti di grosse dimensioni. Se aumentano eccessivamente, possono diventare resistenti all’insulina, infiltrarsi all’interno degli organi stessi compromettendone la funzionalità e concorrere all’insorgenza di diabete, iperlipidemie, ipertensione, arteriosclerosi e mortalità.

Con la corretta alimentazione possiamo andare a controllare il rapporto massa magra – massa grassa per favorire la prima sulla seconda.