Via Pontida, 2 - Legnano
0331 548252
Dal lunedì al sabato 08.00 - 12.30 e 15.00 - 19.30
12 Apr 2018

ANTIPARASSITARI PER I NOSTRI AMICI A QUATTRO ZAMPE

Amici a quattro zampe.
Soprattutto in questo periodo dell’anno è fondamentale – per evitare grossi problemi ai nostri amici a quattro zampe – dotarsi di una protezione contro i parassiti esterni: mosche, zecche, pulci, pidocchi masticatori.

Esistono diversi principi attivi che, singolarmente o in combinazione tra loro, riescono ad essere efficaci nella maggior parte dei casi.

Lo scopo è quello di respingere, abbattere e evitare la riproduzione dei parassiti (pulci e zecche).

Il metodo utilizzato varia in base alla specie di cane o gatto da trattare, alle abitudini di vita dell’animale e anche dalla sua tolleranza ai principi attivi.
E’ da tener presente poi che alcuni principi attivi sono tossici per i gatti anche a bassi dosaggi e quindi le formulazioni per cani e gatti devono essere rigorosamente rispettate.

Gli antiparassitari presenti in commercio possono essere somministrati in diversi modi:

  • Compresse per via orale: semplici da somministrare, una ogni tre mesi. Hanno la capacita’ abbattente contro pulci e zecche adulte che, attaccandosi alla pelle dell’animale, muoiono per esposizione al principio attivo.
  • Spot on: hanno ampio spettro di azione repellente. La soluzione va applicata una volta al mese tra le scapole dell’animale (non è necessario distribuire il prodotto lungo tutta la schiena dell’animale). Previene la moltiplicazione delle pulci inibendo lo sviluppo delle uova. Dalla sede di applicazione il principio attivo si diffonde su tutto il corpo concentrandosi nelle ghiandole sebacce e conferendo effetto prolungato.
    Da marzo di quest’anno sono disponibili in farmacia i prodotti equivalenti che permettono un risparmio del 30%.
  • Collari chimici:  proteggono da pulci, pidocchi, zecche, per otto mesi e resistono all’acqua. In particolare il collare Seresto protegge da pulci e zecche ma non da zanzare e flebotomi per cui è necessaria una integrazione con spot on o spray. L’assorbimento da parte dell’animale avviene per diffusione dal collo al resto del corpo. L’acqua non riduce l’attività contro zecche ma riduce l’efficacia contro le pulci a partire dal quinto mese.
    Il collare Scalibor protegge il cane da pulci zecche e pappataci, il principio attivo (tossico per i gatti) si distribuisce sullo strato lipidico della pelle del cane coprendo tutto il corpo. E’ essenziale il contatto del collare con la cute del cane per garantire l’azione.
  • Collari e prodotti all’olio di neem: prodotto naturale, le sostanze attive si distribuiscono in modo uniforme su tutto il corpo dell’animale accumulandosi nelle ghiandole sebacee. Le fisiologiche secrezioni sebacee favoriscono la continua diffusione del composto. Sono resistenti all’acqua. Ideali per cani che non tollerano prodotti chimici, si possono usare tranquillamente su cuccioli, animali anziani , malati o in convalescenza. I limiti sono lo scarso effetto parassiticida, in quanto gli oli essenziali hanno sostanzialmente effetto repellente, e la durata d’azione.
  • Spray:  soni un’integrazione alla prevenzione per cani già protetti con altri prodotti e come integrazione in situazioni ad alto rischio di contatto con insetti, tipo boschi.

Spesso è necessario associare piu’ prodotti per avere una protezione completa. Indispensabile l’attenzione costante da parte di noi padroni 🙂
Per qualsiasi dubbio noi siamo sempre disponibili ad aiutarvi!

27 Mar 2018

PROBIOTICI ANCHE PER I NOSTRI ANIMALI!

Probiotici: buoni solo per l’uomo o anche per gli animali domestici?

I probiotici sono tra i microrganismi che maggiormente aiutano il benessere dell’organismo. Sono fermenti lattici in grado di esercitare funzioni benefiche quando vengono ingeriti. A livello intestinale riescono a ristabilire la salute della flora batterica. Ma non servono solo a questo, sono un vero toccasana per la salute! Ottimi per le persone e la domanda che molti padroni di pongono è: fanno bene anche al mio animale domestico?
La risposta è molto semplice… sì!

Probiotici per gli animali di casa? Sì, grazie!

I probiotici, i così detti fermenti lattici, hanno la capacità di ristabilire la flora batterica intestinale del nostro organismo. Sono il segreto per ritrovare la salute perduta e non solo quella dei padroni 😊

Una volta che il nostro amico a quattro zampe ingerisce adeguate quantità di probiotici, la suo flora intestinale ne gioisce. Da quel momento in poi batteri promotori di salute prevalgono sugli altri e i benefici si presentano fin da subito.

Ma come fanno?

Sono diversi e ricchi i fondamentali principi di azione dei probiotici che permettono una migliore salute intestinale (e non solo). Ad esempio, i probiotici contribuiscono alla costituzione e alla modifica della microflora intestinale. I microrganismi potenzialmente patogeni diminuiscono, quelli benevoli aumentano. E il nostro animale comincia già a stare meglio.
I benefici dei fermenti lattici non si fermano però solo all’intestino!
Dal momento in cui vengono ingeriti anche la risposta immunitaria aumenta.
A seconda dei vari ceppi di probiotici, il sistema immunitario viene potenziato, riuscendo così a respingere eventuali attacchi esterni.
Una vera forza della natura!

I fermenti lattici e gli effetti sulla barriera epiteliale

La barriera epiteliale dell’intestino, uno dei tessuti principali del corpo animale, viene direttamente interessata dall’assunzione di probiotici. Quando i fermenti lattici vengono ingeriti, interagiscono direttamente sulla barriera epiteliale, conservando l’integrità dell’epitelio.
Ma non si fermano qui! I probiotici hanno la capacità di riparare i danni, assicurando un sistema di difesa nei confronti di fattori potenzialmente patogeni presenti nell’intestino.

I probiotici non sono dei semplici microrganismi ma una reale sicurezza per la salute di ogni animale domestico.