Via Pontida, 2 - Legnano
0331 548252
Dal lunedì al sabato 08.00 - 12.30 e 15.00 - 19.30
06 Giu 2017

ACQUA: FONTE DI VITA E DI SALUTE!

L’acqua è una fonte di vita.

Non solo. L’acqua è un elemento necessario per essere in una buona condizione psico-fisica.

Fondamentale nella vita di ciascuna persona, indispensabile in quella di uno sportivo.

 

L’acqua è una sostanza indispensabile per:

  • mantenere il volume del sangue
  • il trasporto delle sostanze nell’organismo
  • la diluizione delle sostanze nell’organismo
  • il controllo della temperatura corporea
  • l’eliminazione delle scorie
  • la lubrificazione delle cavità
  • mantenere la regolarità intestinale.

 

Quando il clima è normale è facile mantenere il bilancio idrico introducendo circa  1200 ml di liquidi al giorno.

Quando le giornate si scaldano (tipico della stagione estiva o dei grandi sforzi) la quantità di liquidi persi balza a  6300 ml circa con una perdita di sudore che può arrivare a 5 litri.

Una perdita di peso del 3% sotto forma di liquidi può provocare la diminuzione della performance fisica importante che danneggia seriamente la prestazione di un atleta.

 

Ma come facciamo a sapere se siamo idratati in tempi rapidi e senza esami?

l colore delle urine fornisce questa indicazione in maniera rapida e veloce!

 

 

Se siamo sportivi ricordiamo che nella stagione estiva:

  • nelle due ore prima dell’attività si devono bere almeno 500 ml di acqua.
  • 125-250 ml di acqua subito prima di iniziare
  • 250 ml ogni 15-20 minuti durante
  • 250 ml subito dopo.

 

30 Mag 2017

L’IMPORTANZA DELL’IDRATAZIONE PER LO SPORTIVO

Abbiamo già detto che il nostro organismo riesce a superare lunghi periodi (40 giorni e oltre) senza cibo solido. La situazione cambia invece per l’acqua. Se manca l’acqua si rischia il collasso e la morte dopo pochi giorni.

 

Per lo sportivo, bere diventa ancora più importante in quanto l’acqua è l’elemento insostituibile nel suo metabolismo e buona parte del liquido introdotto viene eliminato durante l’attività fisica.

 

Per lo sportivo anche un minimo abbassamento del livello di idratazione significherebbe un inevitabile calo prestazionale, una perdita di lucidità e un peggioramento delle funzioni vitali.

 

Non bere abbastanza è molto più rischioso di quello che si pensa. L’acqua serve al nostro organismo per svolgere innumerevoli funzioni: non c’è una sola reazione, un solo enzima che possa funzionare in assenza di acqua. Se ci disidratiamo i reni incominciano a funzionare male e, nell’impossibilità di rimuovere le sostanze che abbiamo accumulato nel sangue, possiamo rischiare una tossiemia, cioè un accumulo di tossine nel sangue dagli effetti molto sgradevoli.

 

 

Bisogna dunque abituarsi a bere!

 

Molti atleti prima di sentire sete sono in grado di sopportare uno sforzo notevole e prolungato. Ma quando si è spinti a bere spesso è troppo tardi, gli effetti disidratanti sono già presenti e vivi. Il meccanismo di difesa messo in funzione dal nostro corpo (la sete) è infatti imperfetto perché funziona in ritardo.

Proprio per questo è importante bere prima, durante e dopo l’attività fisica, anche se non si ha un senso impellente di sete: serve per mantenere alta la prestazione e prevenire problemi.

 

 

Dunque la vera bevanda per lo sportivo è I’acqua.

|| fabbisogno giornaliero varia moltissimo. Si può dire che dovrebbero essere bevuti da 1 a 3 litri d’acqua al giorno, a secondo del tipo di attività svolta.

 

L’acqua è anche il più rapido e valido combustibile durante la partita. Le bevande integratrici disponibili in commercio sono più utili nel “dopo” che nel “durante”, ad eccezione di quelle di tipo isotonico, molto utili per riequilibrare la perdita di elettroliti, sali minerali e vitamine quando lo sforzo è particolarmente intenso e prolungato.

 

 

 

26 Mag 2017

DOVE ANDIAMO SENZA IDRATAZIONE?

L’acqua riveste molti ruoli importanti nell’organismo.

Essa costituisce l’elemento principale della maggior parte delle cellule dell’organismo (fatta eccezione per le cellule adipose), protegge e lubrifica il cervello e le articolazioni. Trasporta le sostanze nutritive, aiuta le cellule ad eliminare le scorie e contribuisce a regolare la temperatura corporea.

 

L’acqua è il principale elemento del corpo umano. Rappresenta circa il 60% del peso di un maschio adulto e una percentuale leggermente inferiore di quello di una donna (circa 50-55%). I muscoli e il cervello sono costituiti per il 75% da acqua, il sangue e i reni per circa l’81%, il fegato per circa il 71%, le ossa per il 22% e il tessuto adiposo per circa il 20%.

 

Il corpo ha bisogno di acqua per sopravvivere e per funzionare adeguatamente. Gli essere umani non possono vivere senza bere per più di due giorni, a seconda delle condizioni climatiche, dei livelli di attività e di altri fattori. Nel caso di altre sostanze nutritive, invece, questo intervallo può protrarsi per settimane o mesi.

Anche se molto spesso viene trattata superficialmente, nessun altro nutriente è più essenziale o necessario in quantità così elevate.

 

Dunque, una buona idratazione è essenziale per la salute e il benessere.

 

Un’adeguata idratazione è importante per il corretto funzionamento del cervello. Quando siamo idratati adeguatamente, il sangue che arriva alle cellule cerebrali è più ricco di ossigeno e il cervello è più vigile. Una lieve disidratazione può pregiudicare la capacità di concentrazione e può influenzare negativamente le capacità di elaborazione del cervello.

 

Un organismo idratato riesce a trasportare meglio alle cellule i carboidrati, le vitamine, i minerali e altre importanti sostanze nutritive, nonché l’ossigeno.

 

L’idratazione gioca un ruolo essenziale anche nella digestione del cibo e nell’assorbimento dei nutrienti da parte dell’apparato digerente. Un’idratazione insufficiente rallenta la digestione e una scarsa idratazione cronica può portare alla costipazione.

 

I liquidi sono importanti per il corretto funzionamento del cuore e per mantenere la pressione arteriosa ai giusti livelli. La disidratazione diminuisce la gittata cardiaca, con conseguente aumento della frequenza cardiaca e una diminuzione della pressione arteriosa.

 

Un’adeguata assunzione di acqua è essenziale per il corretto funzionamento dei reni, poiché li aiuta ad eliminare le scorie e i nutrienti in eccesso principalmente attraverso le urine.

 

L’acqua agisce da lubrificante per i muscoli e le articolazioni, fungendo da cuscinetto per queste ultime e aiutando il corretto funzionamento dei muscoli.

 

Alcuni ritengono che una buona idratazione aiuti a idratare i tessuti corporei e a preservare l’elasticità, la morbidezza e il colorito della pelle.

 

L’acqua, senza non potremmo vivere.